News

30 Novembre 2018

La sicurezza del museo al cuore dei lavori del comitato scientifico

Il comitato scientifico ristretto del museo, composto da Beatrix Saule – direttrice e conservatrice generale onoraria del Castello di Versailles, Jerome Dumoux – museografo, Jacques Charles-Gaffiot, storico dell’arte e da p. Stephane – responsabile dei beni culturali della Custodia di Terra Santa, si è riunito a Gerusalemme dal 24 al 27 novembre.

L’obiettivo di questa quarta riunione era l’aggiornamento sull’avanzamento tecnico del cantiere, e di avanzare su alcune questioni relative alla sicurezza delle collezioni del museo. Per questo il comitato ha beneficiato della preziosa esperienza di Thierry Webley, direttore della sorveglianza e della sicurezza del sito pubblico del Castello di Versailles. “Questo progetto è appassionante, e i problemi di sicurezza molto simili a quelli del Castello di Versailles ma in scala ridotta”.

L’abilità nel trovare i punti di forza e di debolezza dei siti culturali di Thierry Webley ha permesso al comitato di entrare in considerazioni tecniche molto concrete: il posizionamento delle telecamere, l’accoglienza dei gruppi, la sistemazione della biglietteria, i flussi di circolazione, le norme di sicurezza, ecc. Queste riflessioni sono state condivise con l’architetto della Custodia di Terra Santa e lo scenografo del museo, per conciliare le sfide della sicurezza con le problematiche di estetica e di conservazione delle collezioni.