7 Ottobre 2019

I Radziwiłłs – Storia ed eredità dei principi

Ha aperto a Vilnius, al Museo Nazionale – palazzo dei Gran Duchi di Lituania – una mostra retrospettiva sulla nobile famiglia Radziwiłł, protagonista dal XVI secolo e fino al XVIII secolo della storia lituana e polacca. In mostra vi saranno anche un calice ed una patena, parte delle collezioni del Terra Sancta Museum, che Mikołaj Krzysztof Radziwiłł donò alla Custodia di Terra Santa nel 1583.

L’idea della mostra è nata dal direttore del museo e dal nostro curatore capo, Przemysław Mrozowski” ci racconta Gintarė Džiaugytė, resposansabile delle mostre temporanee del museo. Proprio il professor Mrozowski, membro del Comitato Scientifico della futura sezione storica del Terra Sancta Museum, ha segnalato al museo Nazionale lituano la presenza di questi oggetti in Terra Santa. “I Radziwills rimasero una delle famiglie più ricche del commonwealth lituano-polacco, anche dopo la perdita del loro potere. Molti membri della loro famiglia sono ricordati come protagonisti della storia lituana e spesso avvolti da leggende e misteri: come ad esempio Barbara Radziwiłł, sorella di  Mikołaj Radziwiłł “il Rosso”, che, innamorata perdutamente di Sigismondo II Jagellone di Polonia, riuscì a diventare sua moglie e, dopo infinite peripezie per far riconoscere l’unione, Regina di Polonia. Un momento molto importante per la scalata sociale di questa famiglia”.

Il dono della Custodia proviene da un cugino di secondo grado di Barbara, Mikołaj Krzysztof Radziwiłł, soprannominato “l’orfano” proprio da Sigismondo II Agusto Jagellone. Egli si convertì dal Calvinismo al Cattolicesimo e compì un pellegrinaggio in Terra Santa nel 1583 di cui rimane un resoconto dettagliato pubblicato in polacco e latino nel 1601 (Hierosolymitana Peregrinatio).

Siamo felici di aver scoperto questa connessione tra le nostre collezioni grazie a quesi oggetti e di aver avuto la possibilità di venire a Gerusalemme per prelevarli” – prosegue la dottoressa Džiaugytė, giunta in Terra Santa per il prestito – “questa mostra sarà anche un’ occasione per far nascere un dialogo tra le nostre istituzioni culturali”.

La mostra sarà aperta fino al 12 gennaio 2020 al National Museum – Palace of the Grand Dukes of Lithuania Prince Maciej Radzwill di Vilnius.

Per ulteriori informazioni clicca qui

Condividi
email whatsapp telegram facebook twitter versione stampabile